Avvisi immobiliari pubblicati negli ultimi 30 giorni
9 immagini
Avviso immobiliare
Residenziale

Pubblicato il 20/10/2020

Monzuno (BO)
Località Cà di Bocchino, 108

Lotto 1 - Piena proprietà di unità immobiliare ad uso abitativo con sviluppo al piano seminterrato costituita da soggiorno-pranzo, porticato, cucina, ingresso, ripostiglio, n.2 bagni, disimpegno, n.2 camere oltre ad un locale autorimessa e contigui appezzamenti di terreni limitrofi, attualmente adibiti a bosco (catastalmente classati come boschi cedui). Sito in Comune di Monzuno (BO), Località Cà di Bocchino n. 108, lungo la Strada Provinciale di Monzuno SP 59 a circa 2,5 km. dalla Frazione di Vado. L’immobile compendio della presente procedura esecutiva è da regolarizzare al punto di vista catastale a cura e spese dell’aggiudicatario. Ai sensi della vigente normativa edilizia l’immobile oggetto di trasferimento, evidenzia alcune difformità che dovranno essere regolarizzate a cura e spese dell’aggiudicatario. L’immobile viene venduto senza garanzia di conformità degli impianti, con onere e spese di adeguamento a carico dell’aggiudicatario. L’immobile “è libero da persone”.

Procedura
Esecuzione 818/2015 R.G.Es.
Tribunale di Bologna
Udienza di vendita 02/03/2021
1 immagini
Avviso immobiliare
Commerciale

Pubblicato il 20/10/2020

Casalecchio di Reno (BO)
via Giulio Giordani, 7

Piena proprietà di porzione di fabbricato urbano, costituito da un’unità immobiliare ad uso negozio al piano terra. L’immobile viene venduto senza garanzia di conformità degli impianti, con onere e spese di adeguamento a carico dell’aggiudicatario. Dalla relazione del custode depositato in data 19 maggio 2020 risulta che “l’immobile non è abitato”.

Procedura
Esecuzione 452/2019 R.G.Es.
Tribunale di Bologna
Udienza di vendita 02/02/2021
2 immagini
Avviso immobiliare
Residenziale

Pubblicato il 20/10/2020

Bologna (BO)
via Alessandro Algardi, 15

Lotto 7 - Posto auto scoperto con pergolato al p. terra in area cortiliva. Come espressamente evidenziato dal G.E. nell’ordinanza di delega ex art. 569 c.p.c. “rilevato che il sequestro disposto con il provvedimento innanzi indicato è finalizzato ad una confisca per equivalente ed è stato trascritto successivamente al pignoramento; rilevato, altresì, che allo stato il diritto del terzo appare prevalere sul provvedimento di sequestro non ancora sfociato in confisca, rigetta l’istanza e dispone che del sequestro si dia avviso nella pubblicità di vendita.” Si precisa, pertanto, che l’immobile è sottoposto a sequestro preventivo disposto dal GIP e trascritto in data 9/08/2017 al n. 26509 part., che con il decreto di trasferimento non sarà oggetto di ordine di cancellazione in quanto il Giudice dell’Esecuzione, ai sensi dell’art. 586 c.p.c. è legittimato alla cancellazione solo delle trascrizioni dei pignoramenti e delle iscrizioni ipotecarie. Ai sensi della vigente normativa edilizia l’immobile oggetto di trasferimento evidenzia alcune difformità che dovranno essere regolarizzate a cura e spese dell’aggiudicatario. L’immobile viene venduto senza garanzia di conformità degli impianti, con onere e spese di adeguamento a carico dell’aggiudicatario. Dalla relazione del perito risulta che gli immobili sono nella disponibilità dalla debitrice. Il Giudice dell’Esecuzione ha altresì disposto “la liberazione dell’immobile pignorato, come da separato ordine di liberazione”.

Procedura
Esecuzione 118/2017 R.G.Es.
Tribunale di Bologna
Udienza di vendita 01/12/2020
2 immagini
Avviso immobiliare
Residenziale

Pubblicato il 20/10/2020

Bologna (BO)
via Alessandro Algardi, 15

Lotto 6 - Posto auto scoperto con pergolato al p. terra in area cortiliva. Come espressamente evidenziato dal G.E. nell’ordinanza di delega ex art. 569 c.p.c. “rilevato che il sequestro disposto con il provvedimento innanzi indicato è finalizzato ad una confisca per equivalente ed è stato trascritto successivamente al pignoramento; rilevato, altresì, che allo stato il diritto del terzo appare prevalere sul provvedimento di sequestro non ancora sfociato in confisca, rigetta l’istanza e dispone che del sequestro si dia avviso nella pubblicità di vendita.” Si precisa, pertanto, che l’immobile è sottoposto a sequestro preventivo disposto dal GIP e trascritto in data 9/08/2017 al n. 26509 part., che con il decreto di trasferimento non sarà oggetto di ordine di cancellazione in quanto il Giudice dell’Esecuzione, ai sensi dell’art. 586 c.p.c. è legittimato alla cancellazione solo delle trascrizioni dei pignoramenti e delle iscrizioni ipotecarie. Ai sensi della vigente normativa edilizia l’immobile oggetto di trasferimento evidenzia alcune difformità che dovranno essere regolarizzate a cura e spese dell’aggiudicatario. L’immobile viene venduto senza garanzia di conformità degli impianti, con onere e spese di adeguamento a carico dell’aggiudicatario. Dalla relazione del perito risulta che gli immobili sono nella disponibilità dalla debitrice. Il Giudice dell’Esecuzione ha altresì disposto “la liberazione dell’immobile pignorato, come da separato ordine di liberazione”.

Procedura
Esecuzione 118/2017 R.G.Es.
Tribunale di Bologna
Udienza di vendita 01/12/2020
4 immagini
Avviso immobiliare
Residenziale

Pubblicato il 20/10/2020

Bologna (BO)
via Giacomo Matteotti, 35

Lotto 5 - Appartamento al p. secondo, legittimamente composto da ing., soggiorno, cucina, dis., camera e bagno, con cantina al p. interrato. Come espressamente evidenziato dal G.E. nell’ordinanza di delega ex art. 569 c.p.c. “rilevato che il sequestro disposto con il provvedimento innanzi indicato è finalizzato ad una confisca per equivalente ed è stato trascritto successivamente al pignoramento; rilevato, altresì, che allo stato il diritto del terzo appare prevalere sul provvedimento di sequestro non ancora sfociato in confisca, rigetta l’istanza e dispone che del sequestro si dia avviso nella pubblicità di vendita.” Si precisa, pertanto, che l’immobile sottoposto a sequestro preventivo disposto dal GIP e trascritto in data 9/08/2017 al n. 26509 part., che con il decreto di trasferimento non sarà oggetto di ordine di cancellazione in quanto il Giudice dell’Esecuzione, ai sensi dell’art. 586 c.p.c. è legittimato alla cancellazione solo delle trascrizioni dei pignoramenti e delle iscrizioni ipotecarie. L’immobile viene venduto senza garanzia di conformità degli impianti, con onere e spese di adeguamento a carico dell’aggiudicatario. Classe Energetica di tipo “G”. Dalla relazione del perito risulta che gli immobili sono occupati senza titolo da terzi. Il Giudice dell’Esecuzione ha altresì disposto “la liberazione dell’immobile pignorato, come da separato ordine di liberazione”.

Procedura
Esecuzione 118/2017 R.G.Es.
Tribunale di Bologna
Udienza di vendita 01/12/2020
3 immagini
Avviso immobiliare
Residenziale

Pubblicato il 20/10/2020

Bologna (BO)
via Marc’Antonio Raimondi, 16

Lotto 4 - Appartamento al p. secondo, legittimamente composto da ing., soggiorno, cucinotto, dis., camera, bagno e balcone su due lati, con cantina al p. secondo interrato. Come espressamente evidenziato dal G.E. nell’ordinanza di delega ex art. 569 c.p.c. “rilevato che il sequestro disposto con il provvedimento innanzi indicato è finalizzato ad una confisca per equivalente ed è stato trascritto successivamente al pignoramento; rilevato, altresì, che allo stato il diritto del terzo appare prevalere sul provvedimento di sequestro non ancora sfociato in confisca, rigetta l’istanza e dispone che del sequestro si dia avviso nella pubblicità di vendita.” Si precisa, pertanto, che l’immobile sottoposto a sequestro preventivo disposto dal GIP e trascritto in data 9/08/2017 al n. 26509 part., che con il decreto di trasferimento non sarà oggetto di ordine di cancellazione in quanto il Giudice dell’Esecuzione, ai sensi dell’art. 586 c.p.c. è legittimato alla cancellazione solo delle trascrizioni dei pignoramenti e delle iscrizioni ipotecarie. L’immobile viene venduto senza garanzia di conformità degli impianti, con onere e spese di adeguamento a carico dell’aggiudicatario. Classe Energetica di tipo “G”. Dalla relazione del perito risulta che gli immobili sono occupati senza titolo da terzi. Il Giudice dell’Esecuzione ha altresì disposto “la liberazione dell’immobile pignorato, come da separato ordine di liberazione”.

Procedura
Esecuzione 118/2017 R.G.Es.
Tribunale di Bologna
Udienza di vendita 01/12/2020
3 immagini
Avviso immobiliare
Residenziale

Pubblicato il 20/10/2020

Bologna (BO)
via Marc’Antonio Raimondi, 16

Lotto 3 - Appartamento al p. quinto c.a. legittimamente composto da ing., soggiorno, cucina, dis., tre camere, due bagni e terrazzo su tre lati, con cantina al p. primo interrato. Come espressamente evidenziato dal G.E. nell’ordinanza di delega ex art. 569 c.p.c. “rilevato che il sequestro disposto con il provvedimento innanzi indicato è finalizzato ad una confisca per equivalente ed è stato trascritto successivamente al pignoramento; rilevato, altresì, che allo stato il diritto del terzo appare prevalere sul provvedimento di sequestro non ancora sfociato in confisca, rigetta l’istanza e dispone che del sequestro si dia avviso nella pubblicità di vendita.” Si precisa, pertanto, che l’immobile sottoposto a sequestro preventivo disposto dal GIP e trascritto in data 9/08/2017 al n. 26509 part., che con il decreto di trasferimento non sarà oggetto di ordine di cancellazione in quanto il Giudice dell’Esecuzione, ai sensi dell’art. 586 c.p.c. è legittimato alla cancellazione solo delle trascrizioni dei pignoramenti e delle iscrizioni ipotecarie. Sarà onere e cura dell'aggiudicatario provvedere alla eventuale relativa regolarizzazione, ove ritenuta necessaria. L’immobile viene venduto senza garanzia di conformità degli impianti, con onere e spese di adeguamento a carico dell’aggiudicatario. Classe Energetica di tipo “F”. Dalla relazione del perito risulta che gli immobili sono vuoti nella disponibilità dalla debitrice. Il Giudice dell’Esecuzione ha altresì disposto “la liberazione dell’immobile pignorato, come da separato ordine di liberazione”.

Procedura
Esecuzione 118/2017 R.G.Es.
Tribunale di Bologna
Udienza di vendita 01/12/2020
6 immagini
Avviso immobiliare
Residenziale

Pubblicato il 20/10/2020

Bologna (BO)
via Marc’Antonio Raimondi, 16

Lotto 2 - Appartamento al p. terzo legittimamente composto da ing., soggiorno, cucina, dis., camera, rip., bagno e due balconi, con cantina al p. primo interrato. Come espressamente evidenziato dal G.E. nell’ordinanza di delega ex art. 569 c.p.c. “rilevato che il sequestro disposto con il provvedimento innanzi indicato è finalizzato ad una confisca per equivalente ed è stato trascritto successivamente al pignoramento; rilevato, altresì, che allo stato il diritto del terzo appare prevalere sul provvedimento di sequestro non ancora sfociato in confisca, rigetta l’istanza e dispone che del sequestro si dia avviso nella pubblicità di vendita.” Si precisa, pertanto, che l’immobile sottoposto a sequestro preventivo disposto dal GIP e trascritto in data 9/08/2017 al n. 26509 part., che con il decreto di trasferimento non sarà oggetto di ordine di cancellazione in quanto il Giudice dell’Esecuzione, ai sensi dell’art. 586 c.p.c. è legittimato alla cancellazione solo delle trascrizioni dei pignoramenti e delle iscrizioni ipotecarie. L’immobile viene venduto senza garanzia di conformità degli impianti, con onere e spese di adeguamento a carico dell’aggiudicatario. Classe Energetica di tipo “C”. Dalla relazione del perito risulta che gli immobili sono occupati senza titolo da familiari dalla debitrice. Il Giudice dell’Esecuzione ha altresì disposto “la liberazione dell’immobile pignorato, come da separato ordine di liberazione”.

Procedura
Esecuzione 118/2017 R.G.Es.
Tribunale di Bologna
Udienza di vendita 01/12/2020
3 immagini
Avviso immobiliare
Residenziale

Pubblicato il 20/10/2020

Alto Reno Terme (BO)
Piazza Monsignor Augusto Smeraldi, 6 e Via Mazzini SNC- località Porretta Terme

Lotto 1 - Appartamento al p. quinto legittimamente composto da soggiorno con angolo cottura, due dis., due camere di cui una con guardaroba, due bagni, oltre a due autorimesse al p. secondo interrato. Beni siti in Comune di Alto Reno Terme - Porretta Terme (BO) Piazza Monsignor Augusto Smeraldi n. 6 e Via Mazzini SNC. Come espressamente evidenziato dal G.E. nell’ordinanza di delega ex art. 569 c.p.c. “rilevato che il sequestro disposto con il provvedimento innanzi indicato è finalizzato ad una confisca per equivalente ed è stato trascritto successivamente al pignoramento; rilevato, altresì, che allo stato il diritto del terzo appare prevalere sul provvedimento di sequestro non ancora sfociato in confisca, rigetta l’istanza e dispone che del sequestro si dia avviso nella pubblicità di vendita.” Si precisa, pertanto, che l’immobile sottoposto a sequestro preventivo disposto dal GIP e trascritto in data 9/08/2017 al n. 26509 part., che con il decreto di trasferimento non sarà oggetto di ordine di cancellazione in quanto il Giudice dell’Esecuzione, ai sensi dell’art. 586 c.p.c. è legittimato alla cancellazione solo delle trascrizioni dei pignoramenti e delle iscrizioni ipotecarie. Le planimetrie attualmente in atti sono conformi quelle delle autorimesse mentre non è conforme quella dell’appartamento, non essendo stato realizzato il guardaroba in una delle camere; sarà onere e cura dell'aggiudicatario provvedere alla relativa regolarizzazione. Ai sensi della vigente normativa edilizia l’immobile oggetto di trasferimento evidenzia alcune difformità che dovranno essere regolarizzate a cura e spese dell’aggiudicatario. L’immobile viene venduto senza garanzia di conformità degli impianti, con onere e spese di adeguamento a carico dell’aggiudicatario. Classe Energetica di tipo “B”. Dalla relazione del perito risulta che gli immobili sono vuoti nella disponibilità dalla debitrice. Il Giudice dell’Esecuzione ha altresì disposto “la liberazione dell’immobile pignorato, come da separato ordine di liberazione”.

Procedura
Esecuzione 118/2017 R.G.Es.
Tribunale di Bologna
Udienza di vendita 01/12/2020
5 immagini
Avviso immobiliare
Industriale/artigianale

Pubblicato il 19/10/2020

Calderara di Reno (BO)
via Bazzane, 23

Lotto 1 - Piena proprietà della porzione ovest di fabbricato ad uso industriale (opificio) costituita da capannone ad uso magazzino di raccolta prodotti agricoli, oltre a corti pertinenziali circostanti esclusive. L’immobile viene venduto senza garanzia di conformità degli impianti, con onere e spese di adeguamento a carico dell’aggiudicatario. Dalla relazione del custode del 10 settembre 2020 risulta “il sig. ****, già occupante senza titolo dell'immobile, ha rinunciato all'occupazione ed ha restituito alla scrivente il bene”. Il Giudice dell’Esecuzione ha altresì disposto “la liberazione dell’immobile pignorato, come da separato ordine di liberazione”.

Procedura
Esecuzione 238/2016 R.G.Es.
Tribunale di Bologna
Udienza di vendita 02/02/2021
Ricerca veloce avvisi immobiliari
,00
,00
Ricerca veloce per Procedura